La cucina antispreco di Moreno Cedroni al Villaggio per la Terra

Uno showcooking stellato per educare a ridurre gli sprechi di cibo


Ogni anno buttiamo via quasi 16 miliardi di cibo commestibile, fra le cause di questo spreco di massa non ci sono soltanto le cattive abitudini di miliardi di persone, infatti circa  un terzo della produzione mondiale di cibo destinata al consumo umano si perde o si spreca lungo la filiera alimentare (dati FAO 2011)

In occasione del Festival dell'educazione ambientale lo chef stellato Moreno Cedroni all'interno di una lezione sullo spreco alimentare si è cimentato nella creazione di una ricetta antispreco che ha mostrato grande rispetto per il cibo, per l'impatto ambientale ed economico degli alimenti e della loro produzione e commercializzazione.

"Ci sono diversi obiettivi da perseguire in cucina per essere sostenibili- ha spiegato lo chef - innanzitutto seguire una sana e corretta alimentazione , rispettare la stagionalità dei prodotti e sopratutto avere rispetto dei prodotti stessi.”

Combattere gli sprechi alimentari è una battaglia che si può vincere solamente mettendo insieme le forze non solamente dei consumatori ma anche di chi coltiva i campi, di chi si occupa della produzione e della distribuzione del cibo. Ma cosa possiamo fare noi, in prima persona, per fare la nostra parte?

"E' normale che ci sia dello scarto nelle preparazioni che eseguiamo, come le spine e le teste del pesce, le foglie dure nelle verdure o le croste del pane. Questi sono solo esempi di tutta una serie di elementi che possiamo riutilizzare.
In casa ci sono tanti segreti di Pulcinella da attuare per essere sostenibili. Fra tutti il più emblematico è il pane che purtroppo a causa dei grani modificati di cui è composto superate le 24 ore diventa duro e immangiabile finendo per essere abbandonato nei rifiuti; quello che non si considera è che può essere riutilizzato in diverse preparazioni, sia nel salato, come ad esempio nelle zuppe, nei passatelli macinandolo, o come panure sulle grigliate di carne o di pesce o addirittura in pasticceria bagnando il pane nel caffelatte per un buonissimo tiramisù."

In cucina, quindi, non c'è spazio per gli sprechi e la cucina degli avanzi rappresenta la piena consapevolezza di una risorsa imprescindibile quale è il cibo del quale dobbiamo sempre e comunque avere un rispetto profondo.