Refugee ScART- L’arte dei Rifugiati

Al Villaggio per la Terra la plastica è diventata Arte


Refugee ScArt – L’arte dei Rifugiati è un progetto umanitario della Fondazione Spiral Onlus nato nell 2011a sostegno di rifugiati arrivati in Italia in cerca di protezione. In un laboratorio artigianale messo a disposizione da AMA Roma SpA, un gruppo di quindici rifugiati crea teli artistici da cui vengono creati oggetti fatti interamente di materiali di scarto. 
 
Per l’intera durata del Villaggio il progetto è stato valorizzato da uno stand, in cui è stata esposta la loro arte.
In sei anni l’arte dei Rifugiati ha trasformato quindici tonnellate di “plasticaccia” romana in oggetti d’arte funzionale colorata e allegra, che sorprendono e commuovono per la cura e la fantasia della loro esecuzione. Arrivati da lontano, spaesati e senza conoscere la nostra società, essi riescono a dare scopo e dignità alle loro mani buone a tutto ricavando valore dall’ultimo stadio della merce. 
 
Essi sanno scoprire immediatamente un nostro punto debole in cui può essere prezioso il loro aiuto, e si inventano un modo per trasformare una nostra debolezza, i nostri scarti, in un reddito per loro ed un aiuto per noi.