Talkshow PARTNERSHIP - Amazzonia, foresta di culture


27 Aprile 2019 ore 11:30 - 13:00
Galoppatoio » Tenda meeting

Evento in collaborazione con il Cortile dei Gentili - Pontificio Consiglio della Cultura,
ispirato all'Anno internazionale delle lingue indigene dell'UNESCO 
e ai temi del Sinodo dei Vescovi che papa Francesco ha indetto per il prossimo ottobre,
e nel 50° anniversario di Survival International

Diretta ANSA in streaming

L'Amazzonia rappresenta il più vasto bacino fluviale del pianeta: 1 milione di km2 di ecosistemi legati alle sue acque dolci che rappresentano il 17-20% di quelle totali del pianeta. La foresta si estende per 6,7 milioni di km2 e ospita il 10% delle specie viventi conosciute. Negli ultimi 20 anni sono state scoperte 2200 nuove specie di piante e vertebrati . La foresta tropicale amazzonica trattiene al suolo tra i 90 e i 140 miliardi di tonnellate di carbonio, il 10% del totale globale (Fonte: WWF).

La regione amazzonica, che rappresenta il 43% del Sud America ed è condivisa da nove nazioni, ospita 35 milioni di persone e circa 2,8 milioni di indigeni appartenenti a 390 distinte popolazioni, 137 delle quali sono ancora isolate e non contattate. In Amazzonia si parlano 240 lingue appartenenti a 49 famiglie linguistiche (Fonte: Repam – Rete Ecclesiale PanAmazzonica).

In occasione della Giornata Internazionale delle Foreste, Earth Day Italia e il Movimento dei Focolari di Roma annunciano che il 27 aprile, dalle 11.30 alle 13, l'Area Meeting del Villaggio per la Terra di Roma, ospiterà un importante talk show pubblico dal titolo: “Amazzonia, foresta di culture”. L'evento è organizzato insieme al Cortile dei Gentili del Pontificio Consiglio della Cultura, alla Segreteria del Sinodo dei Vescovi, e alla ONG Survival che celebrerà nell'occasione i 50 anni di attività di supporto ai popoli indigeni. Il Villaggio per la Terra 2019 si avvale del patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO. Il talk “Amazonia, foresta di culture”, assume particolare importanza visto che il 2019 è stato proclamato “Anno internazionale delle lingue indigene” dall'UNESCO, ed anche in previsione del  prossimo Sinodo dei Vescovi per l'Amazzonia, previsto per ottobre 2019, indetto da papa Francesco in particolare per dar voce ai suoi popoli, con le loro lingue e culture.

Argomenti del talk. L’area Amazzonica, ecologicamente strategica per la vita del pianeta, rappresenta uno dei palcoscenici principali del confronto-scontro culturale che oggi l’umanità sta vivendo. La mancanza di rispetto nei confronti della Terra, nostra casa comune, e l’atteggiamento predatorio verso l’ambiente naturale, sono infatti sempre strettamente legati alla mancanza di rispetto e all’ostilità che le culture “dominanti” dimostrano nei confronti delle altre culture, considerate “inferiori”.

I partecipanti al talk show si interrogheranno su che cosa significhi prendersi cura delle ricchezze culturali, e su come iniziare a concepire e vivere la comunità planetaria in positivo.

Intervento di apertura di Kathleen Rogers, presidente Earth Day Network

Intervengono:

  • card. Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi;
  • p. Laurent Mazas, Cortile dei Gentili-Pontificio Consiglio della Cultura;
  • prof. Rafael Padilha, giurista e umanista dell'Università di Vale do Itajaì (Brasile);
  • dott.ssa Francesca Casella, direttrice italiana di Survival International;
  • p. Paolo Braghini, Custodia di Amazzonia dei Minori Cappuccini dell'Umbria, testimone diretto ed esperto delle popolazioni del bacino del fiume Solimoes;
  • (in video) intervista al card. Claudio Hummes, presidente della Rete Ecclesiale Pan Amazzonica;
  • (in video) rappresentanti dei popoli amazzonici che testimonieranno della loro condizione.

La formula del talk, che ha già riscosso un notevole successo di pubblico durante il Villaggio per la Terra dello scorso anno, supera le convenzioni dei normali convegni, proponendo il tema in maniera coinvolgente e divulgativa per il pubblico che in determinati momenti può interagire direttamente con gli ospiti e i relatori. I diversi momenti del talk saranno intramezzati dalle performance umoristiche e musicali di Max Paiella.

Sigla d'apertura a cura dell'Azienda Creativa Artéteca per la Celebrazione del ventennale dalla scomparsa di Fabrizio De Andrè.

Il talk sarà preceduto dal un approfondimento sul tema: Giovani reti comunitarie: abitare la terra sul modello amazzonico per una ricchezza ambientale e relazionale
a cura di EcoOne, Greenaccord, Movimento Cattolico Mondiale per il Clima.

I due talk saranno inseriti in un programma formativo riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti.

E’ garantito il servizio d’interpretariato LIS/italiano

A seguire, una celebrazione simbolica che consiste nella piantumazione di un piccolo albero dedicato all'Amazzonia e alla bellezza di tutti i popoli. L'alberello è donato dai Carabinieri Forestali e il gesto ha come protagonisti i giovani di Scholas Occurrentes.